Fantasy Italia  
 
 
•  Portale  •  Indice del Forum  •  Galleria Fantasy  •  Downloads  •  Profilo  •
 
 
La Leggenda del Drago Verde

Nessun Giocatore Online

Entra nella Leggenda!

Menù
Home :
· Portale
· Forum
· GdR & Fantasy
· Chi siamo
· Chat
· Sondaggi
News :
 Argomenti
 Archivio Articoli
 Invia News
 Cerca
Biblioteca :
 Racconti
 Biografie
 Recensioni
 Invia Racconto
Galleria :
 Galleria Fantasy
 Galleria Utenti
 Invia Immagine
Downloads :
 Downloads
 Invia File
Links :
 Web Links
 Segnala Link
 Scambio Banner
Informazioni :
 Contattaci
 Statistiche
 Top 10
Sondaggio
Qual'è il miglior GDR di tutti i tempi edito in italia?

Cthulhu
Cyberpunk
OD&D (D&D basic + expert set)
Advanced D&D 2nd ed
D&D 3 e 3.5
D&D 4
Girsa
GURPS
Lone Wolf
Paranoia
Vampiri: masquerade
Vampiri: il requiem



Risultati
Sondaggi

Voti: 3069
Commenti: 10
Siti Partner
www.lanotteeterna.com
La Notte Eterna


www.skypok-design.com
Skypok Design


morgensterngdr.altervista.org
Morgenstern GDR


The Black Circle
The Black Circle


www.visivagroup.it
Visiva Group


www.terrediextramondo.com
Terre di Extramondo


www.labarriera.net
La Barriera


www.kaosonline.it
Kaos Online


Diventa Partner

Il Vampiro

Non sempre le Tenebre soccombono davanti alla Luce,

a volte anche l'oscurità sovrasta questo mondo ed è come una morsa

che attanaglia lo stomano. Un peso che trattiene l'anima.

Ti perseguita e ti insegue dovunque ci si nasconda.

E la nostra anima sa che prima o poi verrà inghiottita,

non potremo scappare per l'eternità...



Ricordo molto bene quando sono morto, la mia anima è stata mangiata piano... piano; masticata e inghiottita con una famelicità cieca e poi... poi il baratro, il buio più nero, la notte più cattiva... D'un tratto ti accorgi che il tuo corpo sta moredo ma sei cosciente che la tua anima non muore con esso è lì che la vena della follia inizia a esplorare la tua mente e ne diventerà una parte finchè la morte non prenderà il sopravvento. La notte diventerà il giorno, il giorno la notte ti sveglierai e le creature vicino a te saranno solo omuncoli che vivono alla luce del sole; piccoli pezzi di un ingranaggio ancora più grande e misterioso. Ti sfamerai con la loro linfa vitale e il tempo sarà l'amico fedele che ti starà accanto... l'unico. La luna sarà l'unica a vederti... a vedere il demone che cammina... L'eternità è la maledizione più grande che un essere vivente può avere, benchè bramata da molti nessuno si rende conto di come essa ti rende solo. La morte circonderà la tua... vita. Camminerai tra le folle e nessuno sarà lì ad aspettare un tuo gesto, vedrai la fine di chi ami...ne sarai la fine ..ti nutrirai di loro e la follia del sangue sarà la compagnia di mille e più pasti.

Questo è ciò che sono, ciò che ero in un passato ormai remoto. Perchè non farla finita? ...Forse sono troppo codardo o forse so come ci si sente a morire, non saprei qual'è la giustificazione dettata dal mio Io. Il tempo scorre e non faccio altro che osservare come fosse un film lo scorrere degli eventi del mio stato.

Non so cosa accadrà, del resto nemmeno un vampiro può scrutare negli squarci del tempo, ho solo una certezza che sono un morto che cammina tra i vivi.




Titolo: Il Vampiro
Categoria: Racconti FantasyItalia
Autore: Adrianne
Aggiunto: May 11th 2005
Viste: 5301 Times
Voto:Top of All
Opzioni: Invia a un amico  Stampa
  

[ Torna a Racconti FantasyItalia Principale | Scrivi Commento ]



Posted by: Emma on 2011-08-20 04:44:34
My Score: Top of All
La solitudine non è la maledizione degli immortali: tutti gli uomini, da quando nascono fino alla loro morte, sono soli.
Il vero incubo, per gli immortali, è la non-limitazione. Del resto, è la nostra immaginazione a creare gli immortali, come i vampiri, ed è sempre lei a spingerci a valicare i confini del cosa sappiamo fare/vedere/esprimere. Quando un mortale diventa immortale, ha appena superato uno dei limiti base, la morte. Questo è il vero sconforto, scoprire che una volta sconfinato il muro non c''era niente da vedere o una conoscenza così devastante che era meglio non sapere. E come sempre, non si può tornare indietro.


Come sempre, voto 10.


Posted by: HIRAM on 2006-10-04 02:14:14
My Score: Top of All
Do voto 10 alla "lirica", sembra un bellissimo racconto medioevale, caratterizzato dalla semplicità o "ingenuità" che permeava il periodo per via delle credenze soprattutto, della tendenza al pessimismo o decadentismo do voto 3 in quanto il vampiro è anch''egli una creatura dotata di coscienza, benchè presumibilmente non faccia parte del "bacino genetico umano" è comunque simile all'' umono ma per via della propria immortalità esalta ogni sentimento o tendenza, comunque una creatura antica possiede una vasta esperienza e di conseguenza una vasta coscienza che la spinge nella direzione della comprensione e dell'' accrescimento spirituale, non è filosofia, è logica, per cui la malvaggità è un connotato che permea le menti deboli / giovani ma non una mente antica che ha avuto modo di sfogare le proprie ire "puerili" dovute alla sua nuova ed incompresa condizione di immortale. Comunque questo secondo me rimane un racconto breve fresco e piacevole. Un saluto all'' autore ed a tutti coloro che leggono fantasyitalia.


Posted by: fistik on 2005-08-10 16:36:02
My Score: Best
Un bel racconto complimenti, in poche righe mi hai fatto sentire l''odore della morte.

 
 

Leggi informativa estesa sull'uso dei cookies

Copyright © 2003/4/5 by Fantasy Italia
Generazione pagina: 0.09 Secondi