Fantasy Italia  
 
 
•  Portale  •  Indice del Forum  •  Galleria Fantasy  •  Downloads  •  Profilo  •
 
 
La Leggenda del Drago Verde

Nessun Giocatore Online

Entra nella Leggenda!

Menù
Home :
· Portale
· Forum
· GdR & Fantasy
· Chi siamo
· Chat
· Sondaggi
News :
 Argomenti
 Archivio Articoli
 Invia News
 Cerca
Biblioteca :
 Racconti
 Biografie
 Recensioni
 Invia Racconto
Galleria :
 Galleria Fantasy
 Galleria Utenti
 Invia Immagine
Downloads :
 Downloads
 Invia File
Links :
 Web Links
 Segnala Link
 Scambio Banner
Informazioni :
 Contattaci
 Statistiche
 Top 10
Sondaggio
Qual'è il miglior GDR di tutti i tempi edito in italia?

Cthulhu
Cyberpunk
OD&D (D&D basic + expert set)
Advanced D&D 2nd ed
D&D 3 e 3.5
D&D 4
Girsa
GURPS
Lone Wolf
Paranoia
Vampiri: masquerade
Vampiri: il requiem



Risultati
Sondaggi

Voti: 3079
Commenti: 10
Siti Partner
www.lanotteeterna.com
La Notte Eterna


www.skypok-design.com
Skypok Design


morgensterngdr.altervista.org
Morgenstern GDR


The Black Circle
The Black Circle


www.visivagroup.it
Visiva Group


www.terrediextramondo.com
Terre di Extramondo


www.labarriera.net
La Barriera


www.kaosonline.it
Kaos Online


Diventa Partner

Eragon







Scheda del film
Paese d’origine: U.S.A
Durata film1h e 48m
GenereFantasy
Regia Stefen Fangmeier
Attori Ed Speleers, Jeremy Irons,
John Malkovich
Anno2006






Trama


Nel mondo fantastico di Alagaësia, popolato da nani, elfi e creature misteriose, vive il giovane e valoroso contadino Eragon. La vita del giovane scorre tranquilla e monotona, finchè un giorno scopre una strana pietra, che si rivela essere un uovo dell’ultimo drago: Saphira.

Eragon decide di crescere di nascosto la dragonessa comunicando tramite il pensiero; nel primo istante in cui Eragon tocca Saphira, una cicatrice si forma sulla sua mano. Questo ed il fatto che l’uovo si sia schiuso in sua presenza lo identificano come uno dei membri eletti dell'esercito dei Cavalieri dei Draghi che, prima dell’avvento del malvagio imperatore Bulbatorix, proteggevano il mondo dalle oscure presenze che lo minacciavano.

Armato di una spada magica e aiutato dai saggi consigli di Brom il cantastorie, il ragazzo è pronto ad affrontare la sua missione come ultimo Cavaliere dei Draghi: unirsi ai ribelli, i Varden, e abbattere il tiranno…



Note e Curiosità


  • Una parte della colonna sonora è cantata da Avril Lavigne, con la canzone Keep Holding On.

  • I punti discordanti tra libro e la trasposizione cinematografica sono ben 25; la maggior parte riguardano variazioni nella trama

  • Christopher Paolini aveva solo 15 anni quando scrisse Eragon, primo libro della trilogia dell’eredità; gli altri due capitoli sono Eldest ed Empire, quest’ultimo di prossima pubblicazione







Recensione


Paolini non è Tolkien, ma la sua opera non merita comunque una tale figuraccia cinematografica. Un film scialbo, con un enorme dispendio di soldi ed effetti speciale, che non riescono a compensare una storia a cui sono state letteralmente troncate le gambe; le aggiunte e i ritagli alla trama originale, quella del libro, creano una storia fantastica sì, ma statica e che non coinvolge per niente.

Eragon ci riporta al fantasy anni '80 che, tranne il Conan di Milius e pochi altri esempi, era un tripudio kitsch di costumi ridicoli, dialoghi pomposi sull’onore e fantasticherie improbabili. Comincia male la sua carriera Ed Speleers, che nel ruolo di Eragon, non sembra riuscire a trovare una sua dimensione, Irons e Malkovich poi sembrano aver accettato dopo aver letto l’assegno e non la sceneggiatura. Stefen Fangmeier, (la tempesta perfetta,Small Soldiers) anche lui all’esordio nella regia come il suo protagonista, non riesce a far fruttare i 100 e rotti milioni di dollari di budget.

Ricreando un mondo che sembra il Signore degli Anelli di Jackson, ma in brutto, la ILM (Industrial Light and Magic) agenzia di effetti speciali di Lucas, registra una caduta di stile incredibile con Saphira (ispirato ai draghi dipinti dai pittori fiamminghi, ha le piume) che con l’aggiunta della voce di Ilaria d’Amico nella versione italiana diventa un pugno nell’occhio.

Una pezza prova a mettercela Patrick Doyle (Frankestein di Mary Shelly; Donnie Brasco) con la sua colonna sonora, uno dei pochi lati positivi del film e che ogni tanto risveglia l’attenzione degli spettatori.
Morale: il fantasy stava riconquistando pian piano il suo posto nel grande schermo, ma Eragon fa precipitare in basso quanto guadagnato recentemente da questo genere; speriamo solo che non facciano Eldest.




Links


- Fan-site italiano con abbondante materiale sia sul film che sul libro

Voto Fantasy Italia









Titolo: Eragon
Categoria: Cinema
Autore: Lao Tsung
Aggiunto: March 8th 2007
Viste: 1897 Times
Voto:Not Bad
Opzioni: Invia a un amico  Stampa
  

[ Torna a Cinema Principale | Scrivi Commento ]


 
 

Leggi informativa estesa sull'uso dei cookies

Copyright © 2003/4/5 by Fantasy Italia
Generazione pagina: 0.08 Secondi