Category: Cinema
Review Title: 300







Scheda del film
Paese d’origine: U.S.A.
Durata film1h e 57m
GenereStorico/Fantasy/Azione
RegiaZack Snyder
AttoriGerard Butler, Vincent Regan, Lena Headay, Rodrigo Santoro, Dominic West, David Wenham, Michael Fassbender
Anno2007

Trama

480 A.C. Serse, Imperatore della Persia, invade la Grecia con la più grande armata mai costituita. Ad opporsi a lui c’è Leonida, Re di Sparta, al comando di 300 opliti, i guerrieri migliori dell’antichità.
Per contrastare la sconfinata armata persiana Leonida decide di sfruttare il passo delle Termopili, un angusto corridoio tra le rocce a picco sul Mar Egeo; lì, la superiorità numerica dei persiani non conterà nulla. Gli spartani resistono eroicamente per tre giorni e tre notti facendo strage di nemici, permettendo all’esercito greco di organizzarsi alle sue spalle.
Serse comprende che gli spartani non possono essere sconfitti, non possono essere comprati, possono solo essere sterminati. Ma come si può battere dei guerrieri che discendono da Eracle stesso…

Note e Curiosità

  • La pellicola è ispirato al fumetto omonimo di Frank Miller, vincitore nel 1999 di ben tre Eisner Award, gli oscar del fumetto.
  • L’intero film è stato girato in interni, grazie alle tecniche del Blue-Screen e del Green-Screen.
  • Gli attori che interpretano gli Spartani hanno seguito un allenamento di 6 mesi, più altri 6 di lezioni di scherma, per essere credibili come guerrieri dell’antichità.


Recensione

Zack Snyder ( L’alba dei morti viventi) riesce nell’impresa di trasportare su pellicola l’estetica e le tinte della Graphic Novel di Frank Miller, creando un’ opera pregiata e di sicuro effetto visivo. Il 300 cinematografico è la copia carboncino del 300 cartaceo di Miller, ma invece di essere un punto debole (ve lo ricordate Sin City??) diventa un punto di forza. Per avere un idea dello sforzo logistico con cui il film è stato realizzato basta analizzare tecnicamente le scene di battaglia: nella maggior parte dei film i protagonisti combattono in primo piano mentre le comparse in secondo piano tirano semplicemente di scherma facendo scena; in 300 ogni comparsa ha il suo maestro di scherma e un suo copione di combattimento, tecnica usata già in King Arthur e che dà una visione di insieme e un colpo d’occhio eccezionali.
Il Team di Ray McIntyre Jr. (Godsend, Scary Movie 4) , responsabile degli effetti visivi ha usato la ormai nota tecnica del Bullet Time con una piccola modifica: un complesso Slow-Motion ad alta frequenza di fotogrammi usato insieme al Piano Sequenza che riescono a dilatare pochi secondi in un tempo praticamente infinito, in modo da concedere allo spettatore molto tempo per cogliere qualsiasi dettaglio, anche in secondo piano. La violenza dei combattimenti viene esaltata grazie all’aggiunta completamente digitale del sangue, riprodotto prendendo spunto da disegni di Miller. Mirabile la fotografia di Larry Fong che usa tonalità digitali molto forti, incentrate soprattutto sul rosso, il celeste e il grigio, che dannò un tocco surreale e cupo al tutto. Tyler Bates, specialista di film Horror, come Il collezionista di occhi, firma una buona colonna sonora per il film, anche se l’uso della chitarra elettrica in alcuni pezzi può non calzare molto con le scene.
In definitiva un buon film, che riabilita Snyder dopo la figuraccia de L’alba dei morti viventi e consacra con maggior vigore le opere illustrate di Miller.


Links

- Sito Ufficiale Film (Italiano)

Voto Fantasy Italia



This review comes from Fantasy Italia
http://www.fantasyitalia.it

The URL for this review is:
http://www.fantasyitalia.it/modules.php?name=MReviews&op=show&rid=289