Fantasy Italia  
 
 
•  Portale  •  Indice del Forum  •  Galleria Fantasy  •  Downloads  •  Profilo  •
 
 
La Leggenda del Drago Verde

Nessun Giocatore Online

Entra nella Leggenda!

Menù
Home :
· Portale
· Forum
· GdR & Fantasy
· Chi siamo
· Chat
· Sondaggi
News :
 Argomenti
 Archivio Articoli
 Invia News
 Cerca
Biblioteca :
 Racconti
 Biografie
 Recensioni
 Invia Racconto
Galleria :
 Galleria Fantasy
 Galleria Utenti
 Invia Immagine
Downloads :
 Downloads
 Invia File
Links :
 Web Links
 Segnala Link
 Scambio Banner
Informazioni :
 Contattaci
 Statistiche
 Top 10
Sondaggio
Qual'è il miglior GDR di tutti i tempi edito in italia?

Cthulhu
Cyberpunk
OD&D (D&D basic + expert set)
Advanced D&D 2nd ed
D&D 3 e 3.5
D&D 4
Girsa
GURPS
Lone Wolf
Paranoia
Vampiri: masquerade
Vampiri: il requiem



Risultati
Sondaggi

Voti: 3070
Commenti: 10
Siti Partner
www.lanotteeterna.com
La Notte Eterna


www.skypok-design.com
Skypok Design


morgensterngdr.altervista.org
Morgenstern GDR


The Black Circle
The Black Circle


www.visivagroup.it
Visiva Group


www.terrediextramondo.com
Terre di Extramondo


www.labarriera.net
La Barriera


www.kaosonline.it
Kaos Online


Diventa Partner

Pagina: 2/2


La prossima intervista che proponiamo è quella fatta a Giovanni, in "arte" VasQuas. L'ideatore e uno dei sviluppatori di un gioco di ruolo assolutamente nuovo e gratuito.
L'intervista è stata condotta da Panoramix tramite forum e potete leggerla anche cliccando qui.



Panoramix: Inizierei subito l'intervista con una domanda diretta quanto generale, tanto per rompere il ghiacchio!
"Lasciando da parte la storia che possiamo leggere tutti sul tuo sito ufficiale, raccontaci come nasce il mondo di VasQuas, il nome, l'anima e la mente del progetto".
VasQuas: Intanto grazie Panoramix per avermi proposto l'intervista, il successo di vas quas è dovuto al fatto che è stato creato da l'esperienza di tantissimi giocatori, e la tua domanda è un pò la stessa domanda che mi sono posto io qualche anno fà perchè ho realizzato Vas Quas.
Tutto ebbe inizio...(ehm gioco troppo mi sà) Si tutto ebbe inizio, nell'estate 1990, era una di quelle giornate molto calde, giocavamo nella soffitta del mio caro amico "Sante", uno di quei giorni in cui si sudava al solo pensiero. Ai tempi si giocava solo o quasi a D&D(prima edizione) o ai Cavalieri Dello Zodiaco, ideato da mio fratello. E' successa una lita tremenda sull'applicazione di una regola, che il nostro master aveva sbagliato ad interpretare, per non farla lunga abbiamo passato due ore a discuture in modo molto nervoso, io personalmente avevo la giusta età per mettermi a piangere.
Da quel giorno mi sono deciso con il mio amico Martino, di iniziare a creare un nostro sitema con l'idea principale di eliminare queste discussioni sul regolamento. Chiaramente l'età e le difficoltà sono subito affiorate, ma con i mesi di gioco con le giornate passate a discutere costruttivamente su come ci piaceva giocare questa "Grande Illusione" iniziava a prender forma. Ricordo il primo manuale, che conservo ancora "manoscritto" e ricordo anche la prima fiera in cui due ragazzetti di ormai 11 anni, cercavano di proporre il loro gioco di ruolo, con il risultato che molto spesso venivamo derisi e nessuno si è avvicinato più di tanto a vedere cosa stavamo facendo. Il primo grande successo l'abbiamo avuto nel '92 quando il gruppo di mio fratello Mario, ha accettato di giocare, è stata la prima volta che ho fatto il "master" ad un gruppo di persone molto più grandi di me. C'è da dire che Martino, per questioni di distanza si è allontanato dal progetto a fine del 91 ma io invece di fermarmi ho continuato a giocare.
Vi chiederete com'è andata? E' andata che abbiamo giocato per sei ore consecutive, tutti erano stupiti dell'intuizioni che avevamo avuto, di come in modo semplice eravamo riusciti a creare un sistema di regole che non era pesante, bensì accompagnava la narrazione. Da quel giorno le cose sono cambiate, abbiamo inziiato a giocare ogni settimana, anzi tre quattro volte a settimana anche fino a notte fonda. (bei tempi!)
Il nome è venuto così, mentre stavamo creando la prima scheda al computer(per l'ambientazione Xantis) "Grande Illusione" in runico tradotto "Vas Quas", si quella che stavamo vivendo è una grande illusione, quella di poter giocare non essendo troppo curanti del regolamento ma solo pensando alla recitazione.
Vas Quas è insomma una filosofia di gioco che poi si va a proiettare sul regolamento: "Il regolamento si adatta alle scene e al modo di giocare del gruppo" e non viceversa, mai più discussioni sulle regole, bensì era il regolamento che si adattava a quello che noi dovevamo fare con "metodo" e un pizzico di "buonsenso".

Panoramix: Bene Giovanni, la tua introduzione ci ha assolutamente convinto e soddisfatto.
Spesso la riuscita di un progetto vincente è associata ad una conciliazione difficile tra vita privata e passione, e spesso queste due cose hanno bisogno di essere conciliate.
Ora ci interesserebbe sapere in che modo Vas Quas occupa le tue giornate, e in che modo sei riuscito a conciliare il progetto con la tua vita privata e con il tuo lavoro "civile".
VasQuas: Giorni fà mi è capitato di dover recitare una parte, ero entrato in uno di quei negozi Botique che vendono roba firmata, volevo fare un regalo alla mia ragazza. Sono stato trattato malissimo, perchè mi hanno visto giovane e nonostante ho speso un bel pò di soldi. Per casualità poi l'indumento non entrava alla mia ragazza, e quindi sono tornato al negozio per cambiarlo. Mi sono deciso di dargli una bella lezione. Ho recitato mostrandomi ricchissimo, stufo del fatto che non mi avevano fatto fare un buon acquisto, e soprattutto più di una volta ho fatto riferimento all'inefficenza dei commessi.
[...]
Non vado per le lunghe, il gioco di ruolo fà parte della mia vita di tutti i giorni mi ha dato tantissimo a livello comunicativo e a livello organizzativo. Oraganizzare una sessione o nel mio caso anche eventi live significa lavorare in STAFF, significa essere attento alle esigenze degli altri significa avere una buona conoscenza sociologica e psicologica man mano di chi gioca con te. Molti dicono che il gioco di ruolo "rende le menti deboli", ma se fosse davvero così non saprei cosa ringraziare per avere sempre una spiccata fantasia e nel riuscirmi a soffermare su particolare che gli altri magari non notano nemmeno.
Integrare Vas Quas con la vita privata, è dura ho moltissime altre passioni oltre il gioco di ruolo e una vita come l'hai chiamata tu "civile", piena. Così scrivo sul treno, ho persone che mi aiutano a scrivere quando non posso io direttamente, riesco ad integrare i miei momenti di pausa con le esigenze di Vas Quas. Lo faccio per hobby, nessuno mi paga nessuno pretende qualcosa da me, facico quello che posso e lo cerco di fare bene. Certo non vado ad una velocità incredibile, ma ho iniziato a mettere su web Vas Quas, a fine dicembre, oggi è il 15 marzo e i risultati sono ben visibili già sul sito, solo se vogliamo andare a vedere le righe scritte ci si rende conto della mole del lavoro!(senza contare che le cose vanno scritto con rigor di logica).
Per il resto la mia vita è lavoro da "ricercatore" spesso ingiro per l'europa, la vita con la mia ragazza, la mia famiglia e il gruppo scout in cui non per ultimo a dire il vero sono Capo e faccio servizio "per i ragazzi con i ragazzi e loro a loro volta per me!". Fino a un anno fà anche presidente di un club auto d'epoca. Eppure che dire non ho mai abbandonato il gioco di ruolo, una partitella a settimana me la faccio sempre, per star in modo diverso con gli amici, magri qualceh volta invece di andare al solito pub, ci sediamo attorno ad un tavolo "Ciberie varie" luce soffusa e giochiamo!

Panoramix: Un dubbio ci fa pensare quando leggiamo la facilità e l'estrema possibilità di personalizzare Vas Quas e ci chiediamo:
tutta questa possibilità di personalizzare le regole etc, non rischia di far trasformare la Grande Illusione in qualcosa di troppo diverso?
Avete calcolato questo rischio?
VasQuas: La grande personalizzazione di Vas Quas deriva da un grosso lavoro di studio a tavolino, ma soprattutto in gioco. Non ci siamo limitati a lasciare libero sfogo al "buonsenso", bensì lo appoggiamo con Metodo. Questo è possibile perchè il regolamento di vas quas è "modulare" e allo stesso tempo "regolabile" in ogni sua parte e soprattutto perchè costituito in una forma "logica".
Caratteristica->Abilità->Arte->Specializzazione
Tutto è costruito come in termine informatica si intende a "nido di rondine", in modo che tu puoi togliere o sottrarre le parti, in realtà sei sempre dentro la stessa illusione, e ti permette di giocare nello stesso gruppo in modo diverso, ma senza mai rendere sbilanciato il sistema.
Nel caombattimento per esempio, c'è chi non ama mettersi a decidere ogni volta quanta potenza dare un colpo e quanta precisione, e altri che invece lo preferiscono vas quas ti permette di fare sia l'una che l'altra scelta, dandoti i metodi.
Se tu stesso vedi il rischio di farlo diventare qualcosa di molto diverso, noi in questo ci vediamo un grosso pregio, pensaci bene era quello che volevamo, che il regolamento non FOSSE STATICO, ma bensì si adattasse alla "Grande Illusione" che tu hai bisogno. Ricordando che si gioca di ruolo e non una partita di scacchi.

Panoramix: Girando per i maggiori portali fantasy italiani della rete, si trova traccia su molti di loro del vostro passaggio... caro Giovanni, quali e quali tipi di consensi avete trovato tra i navigatori della rete e gli amanti del fantasy/gdr?
VasQuas: Panoramix, le difficoltà sono tante, intanto vas quas Xantis è un fantasy, nonostante oggi è molto "conosciuto" rispetto a qualche anno fà, che quando parlavo di elfi veniva subito associato a quelli delle favole Nordiche, oggi è ancora più difficile proporlo perchè ne esistono moltissimi e di moltissimi tipi.
Devo però ammettere di aver ricevuto molti commenti positivi a riguardo di Vas Quas e della sua ambientazione, sia per la vastità che per la sua completezza che per il suo regolamento, forse uno dei punti che maggiormente la gente gli da di buono è il sistema di magia libero, che ti consente di crearne a seconda dei tuoi desideri, il fatto stesso che Xantis sembra un mondo vivo, non è un fantasy troppo spinto, è classico nelle sue fattezze e allo stesso tempo "Low Magic" che va a significare che la magia c'è, ma non è così pesantemente presente poichè molto difficile "in tutti sensi" da praticare.
Vas Quas sta arrivando ovunque, purtroppo spesso ancora per buona volontà mia e solo e poco volte ne ho sentito parlare spontaneamente in post su altri forum, da utenti. E' difficilissimo diffondere un gioco di ruolo freeware, perchè non gli vengono dati i giusti spazi, ecco perchè io sono a sostengo di siti che pruomovono indistantamente i gdr a pagamento che quelli freeware, devo perforza citare il NUCLEO perchè davvero aggancia i giocatori e i creatori di gdr e ambientazioni al suo nucleo e li mantieni uniti sullo stesso livello.
E' anche vero che a volte ci chiedono articoli a riguardo, o di esser intervistati, o ancora di averci all'interno del proprio portale, oggi facendo una ricerca su Google sono molteplici le pagine che parlano di vas quas nella rete. Presto si vedrà qualcosa di lui anche sulle riviste, o abbiamo ricevuto più volta contati che fanno presagire una possibilità di rendere commerciale Xantis "Il capriccio degli dei", anche se non ho alcuna intenzione di commercializzare Vas Quas.
In realtà il vero grosso consenso che ho trovato è che finalmente si è tornato a parlare di "gioco di ruolo" e che molta gente riesce distinguere il gioco di ruolo, dai giochi per Play Station, i giochi di carte.

Panoramix: In questa tua ultima risposta parli del sistema di magia che adotta VasQuas, in quanto pg Mago necromante, mi sono sentito preso in causa in maiera particolare e volevo affrontare meglio nel dettaglio il sistema che tu stesso definisci "Low Magic". In pratica ti riferisci alla difficoltà di praticare magia e alla possibilità di considerare "libero" il sistema di magia. Potresti spiegarci meglio come viene gestito un mago in VasQuas e in che modo è possibile personalizzare il livello dell incantatore? Una nota volevo aggiungere poi riguardo ai gdr e all'importanza che hanno rispetto agli altri sistemi di giochi. Infatti come ben dici tu, poche persone sanno distinguere tra i vari giochi. Noi stessi pensiamo che diffondere la cultura del gioco di ruolo in ogni sua forma e maniera, sia esso a pagamento o meno, sia esso italiano o meno.
Anche noi come il portale da te già citato, cerchiamo di impegnarci, nel nostro piccolo, in questa "missione". Speriamo solo di riuscirci nel migliore dei modi.
VasQuas: Caro Panoramix, so bene gli intenti del vostro portale ed è anche per questo che abbiamo da subito aperto un dialogo costruttivo.
Ma andiamo dalla magia. Dunque intanto in vas quas, non ci sono livelli, come non ci sono classi prestabilite. Da ciò la libertà è ovunque, ma la vera libertà sta nel fatto che riesci a castomizzarti il personaggio proprio per le tue esigenze. Un sistema "low Magic" è un sistema in cui la magia esiste, c'è è presente, ma non è da tutti i giorni vedere un mago. Soprattutto perchè il mondo di Vas Quas Xantis è "Vivo", nel senso che tutto è composto di Magika, il magika è la vita, la nostra anima, ciò che mantiene uniti tutti gli elementi, ARIA, FUOCO, TERRA, ACQUA. Il mago runico altera il magika consumando i PUNTI MANA, i punti MANA sono una 1000 parte di un particella di Magika, e viene accumulato dal mago giornalmente attingendo in un certo senso alla propria forza vitale. Ecco che dunque ci si rende conto, che è molto rischioso praticare magia un'incantesimo furoi posto potrebbe "UCCIDERE", mutare visivamente e definitivamente la vita del "mago". Il controllo della magia avviene tramite un linguaggio, che è addirittura possibile parlare, ma soprattutto è un linguaggio composto da caratteri e pronunce chiamate "Rune", (chi conosce la serie Ultima le conosce anche se chiaramente solo per comodità abbiamo deciso di usare gli stessi caratteri facilmenti scaricabili su internet).
Ora il mago vede attorno a se otto cerchi concentrici salire come un cono alla sua estremità(vengono chiamati Circoli), e un cerchio più grande esterno chiamato Lorort dove le rune simboli "che non hanno una fattezza fisica" ruotano in senso contrario ai circoli. Il mago riesce ad accedere ad i circoli studiano e migliorandosi nell'utilizzo della magia. Come fa ad accederci, intanto ci sono dei metodi, di combinare le rune, al rprimo circoo per esempio puoi combinare solo la runa Bet con un'altra runa, mentre al secondo due rune qualsiasi, al terzo etc...etc... LE rune attenzione non sono oggetti no si trovano nei negozi, si trovano uccidendo un'altro mago che ne possiede, una volta ucciso la runa viene assorbita e inzia a girare nel lorort. Senza spiegarvi ora coem funziona il sistema di combinazione delle rune, quando si altera il magika per creare qualcosa spostare un'elemento, accedendo ai circoli, si va a spostare un certo quantitativo di mana nei circoli, le rune iniziano a girare nel circolo scelto, il MAGIKA reagisce e avviene l'incantesimo, ma attenzione alterando il Magika alteri il mondo. Da ciò fare una grossa alterazione, basta una magia di quarto circolo, farebbe vedere in cielo NUVOLE che si muovono, folate di vento e da lontano magari si vedrebbero fumi azzurri concetrarsi verso il mago. ("consiglio vivamente a chi si appresta a giocare a vas quas i di farlo studiare al master" e il giocatore limitarsi a sapere ciò ceh il master gli spiegherà!questo consente di imparare la magia man mano proprio studiandola perchè alla fine si combinano 24 simboli come si vuole, e ogni volta chiaramente c'è un'effetto diverso!) In realtà esistono solo due maghi in tutto il mondo di ottavo circolo, e quattro maghi di settimo circolo, questo per farvi capire che è davvero difficile arrivare a tale conoscenza del potere RUNICO e che chiaramente quanto vi ho speigato un normale abitante di Xantis no nlo conosce. Un mago di ottavo circolo potrebbe distruggere il mondo. Voi vi direte e perchè non lo fà? Arrivati ad una tale conoscenza della magia, (ci vogliono anni cinque o sei giocando a buon ritmo), o il giocatore sarà dvenuto pazzo ed incapace di usare la magia o vedrà il regno degli dei e potrà accederci come semedivinità. Già perchè Vas Quas ti consente di giocare da Semi divinità e Divinità.

Panoramix: Bene bene, sono molto soddisfatto delle risposte, oltretutto sempre molto esaustive, che mi hai fornito.
Mi piacerebbe concludere questa piacevole chiaccherata con un'ultima domanda classica in questi casi.
Quali saranno i progetti futuri che vedranno coinvolto il progetto VasQuas?
Che futuro vedi per la Grande Illusione?
Sceglierete un portale di riferimento o un sito base (oltre quello dove in questo momento si trova VasQuas) ?
VasQuas: Il Futuro è Oggi Panoramix, difficilmente vedo ad un palmo di distanza, so che Vas Quas è in evoluzione, attualemnte sul WEB c'è il 20% di quello che è realmente Vas Quas Xantis. Di Vs Quas il sistema di regole invece credo ormai ci sia dentro il 75%, quando sarà concluso con l'arrivo del manuale definitivo GENERICO per la realizzazione di unr egolamento ad hoc della per la propria ambientazione, vas quas crescerà con ambientazioni, modi di gioco e moduli.
Vas Quas non ha una dimora fissa, ho grossa stima di alcuni portali che frequento da utente, in alcuni faccio già parte dello staff attivamente, sempre perchè il mio principale compito non è rendere famoso Vas Quas, ma promuovere il gioco di ruolo. Vas Quas è nato come progetto per giocare fra noi, è arrivato sul web per esigenza, di risolvere due grossi problemi, il primo la "pirateria" sono due anni che ancora si trovano copie pirata di vas quas, sotto falso nome e mal copiato ingiro per l'abruzzo, e in seconda perchè sono i miei amici ad avermelo chiesto per giocarci anche quando siamo lontani.
Spero che un giorno Vas Quas, insieme a tutti gli altri regolamenti, compaia nelal lista dei giochi di ruolo, e non sempre sotto il solito forum GDR GRATUTITI, ALTRI GDR. Vas Quas è un gioco di ruolo a tutti gli effetti, identico a quelli che stanno sugli scaffali e più conosciuti.
In questo ho chiaramente ho dato la mia adesione al nucleo, ed ufficialemnte sono socio e facente parte dello staff dello stesso.
Concludo dicendo che spero che un giorno, Vas Quas abbia il suo spazio anche qui su Fantasy Italia, poichè l'ho subito considerato un buon portale, per l'accoglienza che mi è stata data, per la disponibilità di tutti. E qui il primo grosso complimento a te Panoramix e tutto lo staff.
Ma soprattutto spero che questa chiacchierata molto piacevole, abbia incuriosito chi legge sul mondo del gioco di ruolo e spero ancor più presto di ricevere da voi commenti su vas quas e il suo regolamento, perchè insieme possiamo crescere.
Grazie tantissimo Panoramix ancora per la disponibilità.

Panoramix: Concludo questa intervista con l'amico Giovanni.
Fantasyitalia la pensa esattamente come Giovanni, l'obiettivo che dobbiamo avere noi proprietari di portali fantasy, deve essere quello di diffondere l'arte del gioco di ruolo, di invogliare e interessare i tanti utenti che vogliono conoscere e vogliono sapere le esperienze di persone che già ne sono dentro.
Speriamo vivamente di aver dato, anche oggi, nel nostro piccolo, un contributo a questo scopo.
Ringraziando ancora una volta Giovanni per la sua disponibilità lo invitiamo a tenerci aggiornati sempre sulle novità di VasQuas e di tenerci sempre in grande considerazione per sviluppi futuri.







Pagina Precedente Pagina Precedente (1/2)


Copyright © by Fantasy Italia Tutti i diritti riservati.

Pubblicato il: 2005-03-15 (4463 letture)

[ Indietro ]
 
 

Leggi informativa estesa sull'uso dei cookies

Copyright © 2003/4/5 by Fantasy Italia
Generazione pagina: 0.07 Secondi