Portale   •  Indice del Forum   •  Cerca  •  Lista degli utenti  •  Gruppi utenti  •  Registrati  •  Profilo  •  Messaggi Privati  •  Login
 
 
 Inserto Speciale della Gazzetta - Le interviste all'Eroe Successivo
Precedente
Nuovo TopicRispondi
Autore Messaggio
Banditore
Cittadino
Cittadino


Registrato: 23/11/08 14:40
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Mer Mar 10, 2010 7:07 pm Rispondi citandoTorna in cima

Come annunciato, ecco a Voi la prima Intervista all'Eroe in versione integrale senza tagli ne censure. Buona lettura!

Citazione:
Karissa: Vi farò alcune domande per conoscervi meglio e per approfondire aspetti della vostra vita ignoti ai più, per cui vi chiedo di perdonare in anticipo la mia invadenza. Ovviamente siete libera di rispondere solo alle domande che vi aggradano, e di ignorare le altre qualora le troviate inopportune.
Nihal: A-ha, questo lo davo per scontato. Iniziamo pure, Cara.

K: Siete nata in una delle città del regno o provenite da oltre i confini del Dersalan?
N: Questo lo sanno in pochi, presumo. C'è gente che crede sia stato Ramius a forgiarmi, direttamente dalle sue schiere dell'Ade... Invece no. Sono nata in un villaggio elfico a nord di Glorfindal, senza nome; quindi il Dersalan è effettivamente la mia patria. *ridacchia*

K: Raccontatemi la prima avventura significativa che avete vissuto in queste terre, se la ricordate.
N: Non saprei. Forse tra i primi ricordi che ho, c'è la Roccia. Non so se ne avete mai sentito parlare; si trattava di una sorta di enorme ... sasso.. strano. Ecco. Pieno di incisioni, e c'era gente da tutto il Dersalan che per qualche strana ragione andava riunendosi in cricche attorno a questa roccia dalla forma buffa; dopo aver ammazzato il primo drago, ho scoperto l'esistenza di una caverna segreta all'interno di questa roccia e relativamente ho conosciuto molti guerrieri degni di tale nome; gente con la quale ho combattuto, gente che ho ammazzato, gente che comunque ho affrontato in un modo o nell'altro e ha fatto parte della mia vita. Poi un giorno, la roccia è sparita nel nulla.

K: Avete studiato o possedete delle abilità innate?
N: Ho ricevuto un'istruzione nella media, presumo. *fa spallucce* Far parte di una razza smezzata come la mia senza dubbio mi conferisce qualche vantaggio per quel che concerne l'empatia o l'acutezza mentale, ma non credo di possedere doti innate - volendo ovviamente escludere la capacità di distruggere automaticamente il puro e il perfetto - Sostanzialmente quello che so l'ho imparato nel tempo; sono sempre stata un'assidua frequentatrice di biblioteche. Lucia può confermarlo, hm? Ho studiato scherma, lotta e strategia: l'educazione militare è stata prevalente - se non massicciamente superiore - rispetto a quella "comune". Il resto è esperienza.

K: Esiste una divinità a cui siete devota, o che semplicemente sentite affine a voi?
N: Mah. Noialtri non abbiamo nessuna responsabilità, dato che all'origine dell'errore vi sono gli Dèi: le guerre sono prima di tutto un disastro divino, una conseguenza degli errori commessi da loro. Essi hanno scaricato sull'uomo tutte le proprie imperfezioni, la loro putredine, il loro decadimento. La nostra comparsa nel Dersalan dovrebbe in qualche modo salvare la perfezione divina: ciò che nell'Onnipotenza degli Dèi era colpa si è poi canalizzato nelle creature che abitano il mondo, e loro? Loro non hanno effettivamente migliorato un bel nulla. Grazie a noi che gli serviamo da immondezzaio, quelli si sono svuotati di tutto: ecco perchè quando ingiuriamo il cielo lo facciamo in virtù del diritto di coloro che portano sulle spalle il presunto fardello. Le divinità non sono all'oscuro di quello che ci succede, e se hanno mandato i propri figli o i propri messaggeri affinché ci togliessero una parte delle nostre pene lo hanno fatto non per pietà ma per rimorso. *guarda di sottecchi l'altra, resta a lungo in silenzio* …In due parole? NO

K: Cosa vi ha spinto ad intraprendere la vita della guerriera? Non avete mai desiderato far altro?
N: *assottiglia le palpebre, sembra incredula più che pensierosa* Sarebbe come chiedere a qualcuno perché respira… *sogghigna* Da che ho memoria, ho sempre avuto chiaro in mente la mia strada. Sapevo che non sarei stata una brava madre o una buona sposa, sapevo che quel poco di cui ero capace avrei dovuto canalizzarlo in qualcosa di ben preciso. Non fosse stata la spada, probabilmente avrei scelto la mazza chiodata; non fosse stata la mazza chiodata, avrei preferito la lancia. Non credo di aver mai desiderato altro che scendere in campo per misurarmi con altri valorosi, difendere le mie idee, la mia gente e i miei compagni; il tempo mi ha dato ragione. Probabilmente a quest'ora, se non avessi intrapreso la carriera militare, sarei morta e sepolta sotto le macerie della mia città; o nel cimitero di Moravia, accanto a quella tomba.

K: Vi riferite alla tomba senza nome del vostro defunto consorte?
N: Si, quella. Novantadue anni fa ero sposata; in realtà non so se quel bastardo sia realmente defunto, ma dopo la pugnalata inferta alle spalle mie, nonché a quelle di coloro che all'epoca chiamavo Fratelli… E' stato come se lo fosse. *si indica lanulare, sprovvisto di fede* Gettai l'anello nel fuoco dopo pochi giorni ed eressi la tomba come monito. Affinchè nessuno più osasse tradire la fiducia di un Clan, pena sapere che avrebbe fatto quella fine; e per ricordare a me stessa che non avrei più commesso un altro sbaglio, che avrei sempre conosciuto sangue, carne e ossa di ogni persona che mi stava davanti, prima di aprirgli il mio cuore inutilmente. Questo è quanto. *taglia corto, e si riguarda bene dal nominarlo anche solo per sbaglio*

K: Qual'è il vostro stile di combattimento: singolar tenzone o sgozzamento nel sonno?
N: Sia l'uno che l'altro! *scoppia a ridere, strano ma vero. Riprende un po’ di contegno, prosegue, stavolta seria* Mi hanno accusato di vigliaccheria perché non mi sono mai vergognata di sgozzare la gente nei loro stessi letti; cosa che comunque, di questi bui tempi, ha fatto praticamente chiunque. La differenza tra me e loro è che la sottoscritta si prende la responsabilità delle proprie azioni: spesso e volentieri lascio un biglietto, un odore, una traccia che possa ricondurre il povero malcapitato alla mia persona… In modo da poterlo eventualmente riaffrontare faccia a faccia e concedere una rivincita, o qualsiasi cosa quella vada trovando. Senza dubbio preferisco botta su botta, comunque: una cosa è il duello faccia a faccia, un altro l’assassinio notturno; per il secondo ci vuole una certa predisposizione, per il primo… Ci vuole attitudine. La guerra è un’attitudine! Se volete lezioni di stile, io sono quella seduta all’angolo nell’Osteria Mano di Ferro. *se la ride di nuovo*

K: Come definireste la vostra indole? Anche se un'idea l'abbiamo, ci interessa il vostro pensiero.
N: *sfodera un sorrisetto indecifrabile* non credevo che il mio pensiero potesse interessare a qualcuno, in effetti: gli altri si preoccupano di guardarsi dalla mia spada, solitamente, invece che chiedermi qualcosa. Se insistete, comunque *si svacca in una postura più comoda sulla sedia*: mi reputo uno spirito libero ed estremamente sincero. Sono limpida nel mio marciume: non saprei definirmi in altra maniera.

K: Abbiamo assistito spesso a cambiamenti drastici: condottieri senza macchia mutati in efferati assassini, o spietati guerrieri diventati pacifici predicatori. Voi come vi vedreste dall'altra parte della barricata?
N: *Si fa pensierosa: Sembra riflettere a lungo sulla domanda, prima di rispondere* Nah. Non mi ci vedo affatto dall'altro lato, semplice!

K: Un tempo avete vestito i panni di una vampira: come vi siete trovata? Vorreste tornare ad esserlo se vi venisse offerta l'opportunità?
N: Ho memoria di quel periodo, ma è stato così breve che non saprei dire molto, in merito. I figli di Caino hanno dalla loro parte un mucchio di potenzialità… interessanti. Che comunque vengono sprecate dai più: basti nominare Arloc o Zodd. Credo che solo certi individui siano degni di portare il baluardo diMoravia o, piu propriamente, il baluardo della razza vampirica. Se io sono degna? Ai posteri l’ardua sentenza; credo che la razza oscura dell’underdark (drow) mi appartenga più di quella vampirica, tutt’al più potrei tornare a rivendicare diritti su Lordi, piuttosto che su Druss. Non so se mi spiego. *sghignazza ironica*

K: Avete dimostrato sempre interesse verso i clan: ricordate quanti e quali vi hanno ospitata come membro?
N: Ovviamente. Gli Elfi mi hanno accolto tra loro numerose, numerosissime volte… fin troppe. *sibila a bassa voce* Sono stata Gerarca e Capoclan nel Clan Elfico. Così come nell'Armata del Sangue, progetto nato dalla mia mente e quella del Bardo, poi andato a monte ancor prima di raggiungere il suo apice; vi furono gli Immortali, nei quali pure fui accolta. Infine v'è il Nemesi, ma è storia abbastanza recente, un gran fuoco di paglia; nato per scopi più che nobili e poi trasformatosi in altro; se Shana lo sapesse mi ammazzarebbe, poco ma sicuro. *si lecca le labbra, ghigna e ritorna seria come sempre* Le Orde mi hanno sempre fatto una corte spietata, ma non ho mai, mai e poi mai prestato loro ascolto; nemmeno per gioco. Arloc ne ha sempre sofferto molto, poverino; devo mandargli una lettera di scuse, uno di questi giorni! *ride*

K: E' noto in effetti, che siete ritornata al Clan degli Elfi quando era guidato dall'elfa Shana. Ciò che ignoriamo è che genere di rapporto avevate con l'Eldar: potreste spiegarcelo?
N: *sbatacchia le palpebre una, due, tre volte. Resta zitta* … *ancora silenzio* … chiedetelo a lei. *ghigno mefistofelico e perentorio. Non sembra voler aggiungere altro*

K: Ignoriamo cosa vi ha spinta ad abbandonare nuovamente gli Elfi per accettar la guida dei Nemesi, ma ci incuriosisce di più sapere perché lo avete chiuso. Non vi soddisfaceva più?
N: Avrebbe avuto senso mantenere in vita un clan privo dei suoi membri? Il ruolo di Clan fantasma è egregiamente stato occupato in passato dagli Elfi, attualmente spetta ai Nani o alla Casata del Sole Oscuro; non mi andava che facesse la stessa identica fine. Io ho compreso che la fratellanza interna al clan era fittizia, e che non ero più disposta a fare compromessi con nessuno. Dove per "nessuno" intendo dire esattamente "nessuno", sia chiaro. *occhiataccia alla povera Karissa, che però non c'entra niente* Non è stata un scelta sofferta, è stato un qualcosa che andava fatto. Semplicemente.


K: Bene, visto che siamo fra donne, un po di sano pettegolezzo non può mancare. Avrete intessuto molti rapporti con gli abitanti del Dersalan in questi anni: quali sono stati i più significativi per Voi?
N: Sarebbe più facile numerar la rena in mare che parlare chiaramente dell'argomento… *ammette senza troppi problemi, si smuove sulla sedia a disagio. Non pare intenzionata a sbottonarsi, alla fine lo fa in maniera spiccia e pragmatica, ma lo fa distogliendo lo sguardo altrove dal viso della donna* Seler, mia sorella, Keyla. E mio fratello, DalNinuk: Lordi. Uniti non dal sangue ma dallo spirito… Sugli altri non spenderò una sola parola, chè non la meritano, o chè non ho voglia di nominarli nemmeno. *si gratta lo sfregio sulla faccia, distrattamente*

K: Nella vostra vita non sono mai mancati amanti, fra loro risultano perfino dei non-morti: rimpiangete qualcuno di loro?
N: Pensavo di sfregiarmi pure l'altro lato della faccia, a dire il vero. Un omaggio. *parca di parole, più che eloquenti tutto sommato*

K: Consigliereste qualcuno di loro alle donzelle che leggeranno le vostre parole?
N: *Fissa in cagnesco Karissa* Perché, reputate le nuove donzelle del Dersalan incapaci di fiutare un uomo che sa destreggiarsi bene nel talamo? Ad ogni modo, preferisco quelli che sanno usare la spada piuttosto che … uhm, tutto il resto.

K: *Con sguardo deluso, proseguo l'intervista.* Non avete mai pensato o desiderato risposarvi?
N: N… *fa per rispondere, apre e richiude la bocca all’improvviso* per un breve periodo della mia vita, sì. Per fortuna ho ripreso il senno, e altrettanto rapidamente ho cambiato idea. Quindi tutto sommato si può dire di no, no. Non ho mai desiderato realmente di risposarmi.

K: Avete mai odiato qualcuno?
N: *si fa una grassa risata* Che domanda banale, cara mia! Dovessi nominarli tutti quanti non finiremmo più… *le fa notare, se ne sta un po' in silenzio, e poi aggiunge* Principalmente odio gli insinceri, gli ipocriti, i buonisti e i codardi; rientrano nella categoria gli Elfi, Sayrus, gran parte dei Drow tra cui Deirdre, Arloc, Zodd. E anche quella sottospecie di essere nanoide che corrisponde al nome di Caio, anche se… Devo fare una confessione: sostanzialmente il mio odio è una conseguenza. Nella maggior parte dei casi, ho odiato perché qualcuno ha iniziato a odiarmi; si è dunque trattato di pan per focaccia, come dire. L'unico odio originale che posso ammettere di aver provato comprende esclusivamente il Clan Elfico, sul quale ha sempre pesato una maledizione, o qualcosa di simile… a mio avviso. Mah!

K: E invidiato, invece?
N: Nessuno in particolare. Invidio la superficialità e la povertà di spirito, l'ignoranza: tali tristi individui campano più felici di quelli come me, senza dubbio. Anche se "invidia" è una grossa parola.

K: Per quale ragione avete deciso di partire? Andrete via sola?
N: Un vecchissimo detto dice che si nasce e si muore da soli; mi sembra quanto meno ovvio. Sono giunta coi miei piedi nel Dersalan ed è coi miei piedi che andrò via, per il semplicissimo e banale motivo che… Non ho più bisogno di nessuno. Ho spremuto questa terra fino al midollo; ho visto Glorfindal rinascere dalle sue ceneri, ho banchettato col sangue dei miei nemici e pure con quello dei miei amici. Mi sono tolta le mie soddisfazioni, ho visto tutto ciò che c’era da vedere e sono arrivata ad un punto in cui perfino sorridere ha iniziato a farmi dolere la faccia. Come dire: i formalismi e i salamelecchi non fanno per me, ma sono stata costretta a piegarmici qualche volta; mi trovo in un punto delicato della mia vita. Non sono in grado di accettare compromessi, falsità, sono stanca perfino di uccidere, se qualcuno mi ammazzasse appena uscita da questa sala avrei noia perfino nello spirare l'ultimo alito di vita. Vado via perché la mia presenza qui è ormai inutile… Ma non è escluso che possa tornare eventualmente, per poter deridere quelli che ancora se ne stanno a piagnucolare agli angoli delle strade e a fare inutili battaglie nella speranza di risollevare gli animi dei popoli. Anche se … scommetto che per un momento avevate sperato nell’esatto contrario, hm? *ghignetto*

K: Per cosa, secondo voi, verrete ricordata maggiormente?
N: ...in effetti, me lo chiedo anche io. Ma la risposta non mi interessa, a dire il vero.

K: Bene, in ultimo vi lascio l'opportunità di dare un consiglio ai nuovi avventori, o se preferite di togliervi dei sassolini dagli stivali...
N: *ghigna in maniera spaventosamente inquietante, si sfrega le mani, s'appoggia coi gomiti sulle ginocchia e inizia ad elencare con molta tranquillità* Dunque. Tanto per cominciare, volevo dire che se potessi tornare indietro, rifiuterei comunque il Pugnogladio, meglio conosciuto come Cuorenero. D’altronde è capitata triste sorte a lui come pure a Balrog, Arloc , Lordi, Sayrus *pausa* … non ditemi che non lo sapevate, non ci credo! *dà una pacca sulla spalla di Karissa e prosegue* Volevo dire a Cedrik che la zuppa del lunedì è assolutamente disgustosa; a Seth lascio detto che stona come una campana rotta e male aggiustata. A Leo non ho nulla da dire, purtroppo: dopo avergli sputato in faccia non credo di poter fare qualcosa di peggio per dimostrargli il mio disappunto circa la sua inutile ed ignobile esistenza, il semplice fatto che respiri mi irrita a tal punto che qualche volta ho desiderato non essere mai nata. Che altro dire? *ci pensa su, accarezzandosi il mento* Oh, dimenticavo. Darkling Stalker colleziona elefantini di giada, ne aveva una collezione enorme in casa; non so se lo sapete, ma Victor e Vendetta russano così forte che li sentono fino a Polareia.. *ghignetto* Hmm. Ho sempre reputato ridicoli - oltre che mal riusciti, ovviamente - i tentativi di imitazione da parte di Alera, Deirdre e Aranel; la cosa che ho trovato più fastidiosa è stata la loro ostinazione nel negare spudoratamente il tutto ma, come si dice: essere copiati è una sottilissima forma di successo, ordunque me la godo perché … Perché io sono Nihal, e fo quel che mi pare!

Karissa: Vi ringrazio per pazienza che mi avete dedicato Nihal. Non vi dico addio allora, ma arrivederci!


A fine intervista, la nostra Karissa Prolissa (amorevolmente sopranomminata così dallo Staff) ha rilasciato una piccola dichiarazione.

Karissa: Sono davvero lieta di aver avuto l'opportunità di ficcar il naso nella vita di questa grande guerriera. Sapete, adoro i pettegolezzi, non c'è voce o bisbiglio che mi sfugga nel Dersalan! Spero mi ridaranno ancora l'opportunità di calarmi nei panni della giornalista ficcanaso, e magari la prossima volta mi troverò davanti un fascinoso guerriero.

_________________
Account di Servizio dello Staff di Lotgd
ProfiloMessaggio privato
zunixaani
Cittadino
Cittadino


Registrato: 02/03/15 09:11
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Lun Mar 02, 2015 9:17 am Rispondi citandoTorna in cima

Io a dir la verità sono stato via un po' di anni...ora sarà circa un anno e mezzo che sono tornato. Ma la situazione è terribilmente precipitata. Anni fa c'erano delle superquest tra città di elfi e barbari demoni chiusi in elfi ed elfi chiusi in demoni. Clan fichi che ruolavano da far paura ora c'è solo polvere...ed è un peccato. Chissà che qualche risistemata al modulo la cosa non diventi più accattivante..Anche se sono dell'idea che il vero gioco lo faccia il role.
________________________
http://www.test-king.com/vendor-Citrix.htm
http://www.test-king.com/vendor-IBM.htm
http://en.wikipedia.org/wiki/Northwestern_University
http://www.flsouthern.edu/
ProfiloMessaggio privato
Sayrus
Esploratore
Esploratore


Registrato: 22/11/07 11:58
Messaggi: 285

MessaggioInviato: Mer Giu 08, 2016 3:22 pm Rispondi citandoTorna in cima

Citazione:
Tanto per cominciare, volevo dire che se potessi tornare indietro, rifiuterei comunque il Pugnogladio, meglio conosciuto come Cuorenero. D’altronde è capitata triste sorte a lui come pure a Balrog, Arloc , Lordi, Sayrus *pausa* … non ditemi che non lo sapevate, non ci credo! *dà una pacca sulla spalla di Karissa e prosegue*


Ma tu guarda che mi tocca leggere na volta che ripasso per qua Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
Laught and Get Fat
ProfiloMessaggio privato
Arloc
Fante
Fante


Registrato: 26/12/05 22:33
Messaggi: 752

MessaggioInviato: Sab Giu 11, 2016 12:54 am Rispondi citandoTorna in cima

Chi non muore si rivede.
A quando una rimpatriata?

_________________
__________________________________________
Arloc, Le Orde ti osservano...
ProfiloMessaggio privato
Sayrus
Esploratore
Esploratore


Registrato: 22/11/07 11:58
Messaggi: 285

MessaggioInviato: Lun Giu 13, 2016 10:44 am Rispondi citandoTorna in cima

Bello di mamma, perchè c'è ancora qualcuno? Very Happy comunque lo sai, non si nega a nessuno un buon bicchiere di sang..ehm vino!

_________________
Laught and Get Fat
ProfiloMessaggio privato
Akhayla
Guardiano
Guardiano


Registrato: 09/11/07 02:29
Messaggi: 5646
Località: Asgard

MessaggioInviato: Lun Giu 13, 2016 8:46 pm Rispondi citandoTorna in cima

Oh guarda, le vecchie conoscenze di sane botte asd
Salve ragazzi, come butta?

_________________
Piccolo angelo bellerrimo crudele sanguinario...

Io sono una creatura del Caos. Ma dal Caos nasce la saggezza, e dalla saggezza il potere.

ProfiloMessaggio privato
Sayrus
Esploratore
Esploratore


Registrato: 22/11/07 11:58
Messaggi: 285

MessaggioInviato: Mar Giu 14, 2016 9:08 am Rispondi citandoTorna in cima

Tutto bene Akhy, solita routine contornata dal solito cazzeggio Very Happy Voi invece?

_________________
Laught and Get Fat
ProfiloMessaggio privato
Akhayla
Guardiano
Guardiano


Registrato: 09/11/07 02:29
Messaggi: 5646
Località: Asgard

MessaggioInviato: Gio Giu 16, 2016 3:32 pm Rispondi citandoTorna in cima

Sayrus ha scritto:
Tutto bene Akhy, solita routine contornata dal solito cazzeggio Very Happy Voi invece?

Si lavora, si scrive, si sclera, come al solito asd
In effetti un po' mi mancano le sane ruolate da volemosebene-come-no di Lotgd asd

_________________
Piccolo angelo bellerrimo crudele sanguinario...

Io sono una creatura del Caos. Ma dal Caos nasce la saggezza, e dalla saggezza il potere.

ProfiloMessaggio privato
Mostra prima i messaggi di:      
Nuovo TopicRispondi


 Vai a:   



Successivo
Precedente
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi downloadare gli allegati in questo forum



Leggi informativa estesa sull'uso dei cookies

Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Copyright © 2003-2015 by Fantasy Italia